• Quantità:
Sconto:
Spedizione:
Pagamento:
IVA:
Totale: su preventivo
Il tuo carrello è vuoto.

FINALE DI STAGIONE CON QUALCHE RIMPIANTO PER IL TEAM ONGETTA RIVACOLD!

by Ufficio Stampa Team
lunedì 14 novembre 2016

Comunicato Stampa N. 38/2016

Gara combattutissima e incerta sino al termine quella della classe Moto3. A Valencia, ultimo G.P. della stagione, dopo una rimonta strepitosa, a vincere è stato il campione del mondo Brad Binder. A seguire Joan Mir che si aggiudica anche il titolo di “Rookie of the Year” e Andrea Migno al suo secondo podio in carriera, dopo quello ottenuto ad Assen. Gli Italiani nel 2016 hanno centrato cinque successi: Antonelli in Qatar, Fenati ad Austin, Bagnaia in Olanda e Malesia e Bastianini in Giappone. Le basi per un 2017 da protagonisti ci sono tutte, non ci resta che aspettare il prossimo campionato del mondo.

I piloti del Team Ongetta Rivacold, Niccolò Antonelli e Jules Danilo, tagliano il traguardo del Gran Premio di Valencia rispettivamente in sedicesima e ventiseiesima posizione. Un finale un po’ mesto che conclude un anno partito con la vittoria di Nicco in Qatar ma non finito altrettanto bene. Il team è già proiettato verso nuovi orizzonti avendo in programma dei test a Jerez il 16/17 novembre e qui a Valencia il 21/22. Oltre al confermato Jules Danilo, scenderà in pista, al suo fianco, Romano Fenati. Il fortissimo pilota di Ascoli, che salirà per la prima volta su una Honda, non vede l’ora di riscattarsi, dopo la ruvida separazione dal Team Sky VR46 e dall’Academy che lo ha messo a piedi, a metà stagione, quand’era terzo in classifica e in lotta per il mondiale. Nonostante tutto Romano ha chiuso il Campionato in decima posizione!

Niccolò Antonelli:“L’ultima gara con questo team non è andata come speravo e la retrocessione in griglia di dodici posizioni, per avere rallentato troppo in tre settori della pista, ha reso tutto più difficile. Ringrazio tutte le persone del team per questi due anni insieme, dove abbiamo vinto, ottenuto dei podi e delle pole position. Sono contento del percorso fatto con loro e spero di aver lasciato un bel ricordo”.

Jules Danilo: “In questo ultimo weekend di gara ho faticato a trovare il feeling giusto, soprattutto all’anteriore non mi sentivo a posto. In prova sono caduto quando ho provato a spingere e oggi, in gara, ho fatto il possibile per provare a prendere il gruppo davanti, ma non ci sono riuscito”.