• Quantità:
Sconto:
Spedizione:
Pagamento:
IVA:
Totale: su preventivo
Il tuo carrello è vuoto.

FANTASTICA LA PRIMA!

by Ufficio Stampa Team
lunedì 21 marzo 2016
FANTASTICA LA PRIMA!

Comunicato Stampa N. 4/2016

Vittoria e primo posto in classifica! Prima gara al cardiopalma per il team Ongetta Rivacold sul circuito di Losail. Niccolò Antonelli conquista il gradino più alto del podio con un ultimo giro stellare mentre il suo team-mate, Jules Danilo, ottiene, con forza, l’undicesima piazza a 12 secondi dalla vetta Nicco, che scattava dalla settima posizione, ha sfoderato tutte le sue armi a due giri dal termine. All’ultima curva è uscito esterno e, grazie anche alla spinta poderosa della sua Honda, ha battuto Binder, su KTM, di 7 millesimi. Notevole anche il compagno di squadra Jules Danilo. Il francese, che scattava dalla ventiduesima casella in griglia, ha condotto una gara tutta all’attacco, senza mollare mai. Un ottimo esordio per il team Ongetta Rivacold che porta a casa, dal Qatar, 30 punti in totale: nessuno meglio di lui!

Niccolò Antonelli: “E’ stata una gara pazzesca, sono contentissimo! All’inizio ho lavorato di strategia e non ho spinto troppo. Qui le KTM vanno forte e ho cercato di stare dietro a Binder, perché sapevo che, se stavo dietro a lui, potevo fare il podio. Nell’ultimo giro ho dato il massimo, ho anche rischiato qualcosa ma ne è valsa la pena! Adesso ci godiamo questo momento, ci riposiamo un po’ e andiamo in Argentina che è anche uno dei miei circuiti preferiti”

Jules Danilo: “E’ stata una bellissima gara! Oggi mi sentivo bene sulla moto sin dall’inizio. Ho lavorato molto quest’inverno, soprattutto dal punto di vista mentale, per cercare di stare il più calmo possibile durante la gara, che è poi quello che mi è mancato un po’ l’anno scorso. Oggi sono partito bene e sono rimasto concentrato perché sapevo che ero in grado di girare forte. Sono rimasto assieme al gruppo e ho fatto l’ultimo giro davanti. Ringrazio la squadra per tutto il lavoro svolto in questo week end, adesso andiamo in Argentina più sereni”.