• Quantität:
Rabatt:
Versand:
Bezahlung:
Mehrwertsteuer (MwSt):
Gesamt: Nach Kostenvoranschlag
Ihr Einkaufswagen ist leer .

Grande rimonta per gli alfieri del Team Ongetta Rivacold!

by Ufficio Stampa Team
Montag, 27. Juni 2016

Comunicato Stampa N. 18/2016

La categoria Moto 3, come d’abitudine, ha regalato ai tifosi una gara davvero combattuta. Il G.P. d’Olanda va a Francesco Bagnaia del Team Aspar che, dopo un arrivo emozionante in volata, conquista la prima vittoria in sella alla sua Mahindra. La gara è stata dominata dagli italiani e sul podio salgono anche Fabio di Giannantonio e Andrea Migno.

La giornata di domenica ad Assen si apre con un meteo favorevole, dopo che qualche goccia di pioggia ha bagnato la pista a fine mattinata. Niccolò Antonelli, autore di una doppia scivolata durante le qualifiche del sabato, parte dalla quinta fila che condivide con il suo team-mate Jules Danilo. Allo spegnimento del semaforo sono Bastianini e Migno ad avere lo scatto migliore. Gli alfieri del Team Ongetta Rivacold, però, non si lasciano intimidire e sono autori di una grande rimonta. Niccolò Antonelli e Jules Danilo hanno tagliato il traguardo del Gran Premio di Olanda rispettivamente in quinta e sesta posizione , dopo una gara combattuta e tiratissima fin sotto la bandiera a scacchi. A Nicco il podio è mancato per un soffio e il giovane pilota di Cattolica ha chiuso a 0,136s dal best rider. Grandissima prestazione anche per il francese Jules Danilo che chiude alle spalle del compagno di squadra, siglando il suo miglior risultato in carriera nel Mondiale.

Niccolò Antonelli: “Oggi ho fatto una bella rimonta, peccato però per il podio, mi sarebbe piaciuto farlo qua. Ero secondo fino a tre curve dalla fine, ma sono stato risucchiato dalla scia e mi sono trovato imbottigliato senza poter fare niente. Siamo stati veloci e il feeling era davvero buono oggi, questo è un segnale positivo per le prossime gare. Ci riproviamo al Sachsenring!”

Jules Danilo: “E stata una bellissima gara, mi sono divertito tantissimo anche se è stata dura. Il feeling con la moto era ottimo e abbiamo fatto un gran lavoro per il tutto il week end. Anche se ieri la qualifica non era andata benissimo ero tranquillo perché mi sentivo a mio agio e soprattutto abbiamo migliorato in frenata, che è poi ciò che mi ha reso sicuro nei sorpassi. Assen non è mai stata una pista facile per me ma, dopo questo week end, ho raccolto dati importanti per il futuro e adesso il podio non è poi così lontano"