• Quantität:
Rabatt:
Versand:
Bezahlung:
Mehrwertsteuer (MwSt):
Gesamt: Nach Kostenvoranschlag
Ihr Einkaufswagen ist leer .

Infortunio per Antonelli, a punti Danilo!

by Ufficio Stampa Team
Montag, 18. Juli 2016
Infortunio per Antonelli, a punti Danilo!

Comunicato Stampa N. 20/2016

La gara della classe Moto 3, al Sachsenring, si chiude con la vittoria del malese Khairul Idaham Pawi, già vincitore in Argentina ad inizio stagione. Specialista del bagnato, domina una gara caratterizzata dalla pioggia. Sul podio sono saliti anche Andrea Locatelli, prima volta in carriera, ed Enea Bastianini.

Il week end comincia con alti e bassi per il Team Ongetta Rivacold. Se da un lato Il pilota transalpino Jules Danilo migliora costantemente il suo tempo sul giro, dall’altro Niccolò Antonelli è perseguitato dalla sfortuna. Durante le qualifiche rocambolesche del sabato, il pilota Danny Webb, per un problema tecnico alla sua mahindra, ha disseminato olio in pista, provocando parecchie cadute che hanno coinvolto anche Niccolò. Si procura infatti la frattura scomposta della clavicola sinistra ed è costretto quindi a dare forfait. Il Team Ongetta Rivacold quindi schiera,domenica, alla partenza solo Jules Danilo che, scattando dalla settima casella in griglia, ha gestito la gara in maniera impeccabile, in condizioni difficili e su un asfalto reso insidioso dalla pioggia. In crescita esponenziale nelle ultime gare, il francese è riuscito a chiudere nella top ten, tagliando il traguardo in nona posizione.

Niccolò Antonelli: “Mi sentivo particolarmente bene, ed ero sicuro di poter fare bene ma durante la qualifiche la moto mi è andata via all’improvviso con violenza, a causa dell’olio in pista non segnalato e lì non c’è stato nulla da fare. Nella caduta mi sono infortunato e adesso non resta che farmi operare per rimettermi in forma il prima possibile.”

Jules Danilo: “Sono molto felice di questo risultato, soprattutto perché in passato, con la pioggia, non sono mai riuscito ad essere incisivo. Già questa mattina, nel warm up, avevo visto che il mio ritmo non era così male ma, sinceramente, non credevo di riuscire a entrare nella top ten anche oggi. Verso metà gara sono stato in difficoltà e ho rischiato di cadere più volte, poi ho ripreso il mio ritmo e ho difeso la posizione fino al traguardo. Sono soddisfatto, in generale, di tutto il week end perché riesco ad essere veloce anche girando da solo e, se guardo al futuro, questo per me è il dato più importante.”