• Quantity:
Discount:
Shipping(in case you do not know your zone we suggest you to chose a casual zone and in the following steps the system is going to recognize your area and tell you the one to chose).:
Payment:
In case you are not supposed to pay VAT value, this amount will be cut off in the following stages of the order. VAT:
Total: to quote
Cart is empty.

ANTONELLI E DANILO A PUNTI!

by Ufficio Stampa Team
12 September 2016

Comunicato Stampa N. 28/2016

Il circuito di Misano è teatro di un nuovo successo del leader iridato della classe Moto3. Brad Binder taglia il traguardo davanti a Enea Bastianini, protagonista di un gran duello con il sudafricano, mentre sale sul terzo gradino del podio Joan Mir che vince la battaglia con Nicolò Bulega.

I due alfieri del Team Ongetta Rivacold, che partivano uno accanto all’altro dalla quinta fila, combattono duramente con i loro diretti avversari ma non riescono a stare agganciati al gruppo di testa. Nonostante tutto centrano, comunque, il loro obiettivo iniziale cioè di rientrare in zona punti. Chiudono, infatti, la loro performance rispettivamente in undicesima posizione Niccolò Antonelli e in quattordicesima Jules Danilo.

Niccolò Antonelli: “Oggi ho provato a spingere subito dai primi giri per recuperare posizioni e avevo anche un buon passo. Ero un po’ distante dal gruppo che stava lottando per il podio, ma recuperare era difficile considerando che stavo girando con gli stessi tempi dei primi. Ho provato a spingere ma in certe uscite di curva perdevo un po’. A metà gara, quando mi sono reso conto che non era più possibile recuperare, ho cercato di mantenere la posizione per portare a casa punti.”

Jules Danilo: “Oggi ho fatto un errore a inizio gara e, purtroppo, ho perso il contatto con il gruppo di testa. Era veramente difficile recuperare posizioni, ma ho cercato di rimanere concentrato e di spingere il più possibile. Alla fine stavo riuscendo a riprendere il gruppo di Nicco ma ormai era troppo tardi. Nelle ultime quattro gare le cose non sono andate come speravo. Dopo la pausa estiva c’è stato un calo di prestazione e adesso è necessario lavorare per la parte finale di stagione.”