• Quantity:
Discount:
Shipping(in case you do not know your zone we suggest you to chose a casual zone and in the following steps the system is going to recognize your area and tell you the one to chose).:
Payment:
In case you are not supposed to pay VAT value, this amount will be cut off in the following stages of the order. VAT:
Total: to quote
Cart is empty.

Gara rocambolesca a Phillip Island!

by Ufficio Stampa Team
24 October 2016

Comunicato Stampa N. 34/2016

Gara rocambolesca quella della classe Moto3 sul circuito di Phillip Island, segnata da tante cadute, incidenti e una bandiera rossa che, al sesto giro, obbliga i piloti a interromperla e ad effettuare una seconda partenza. A vincere per la sesta volta in questa stagione 2016, è Brad Binder che ha avuto la meglio sul nostro Andrea Locatelli. A chiudere il podio è il rookie Aron Canet che conquista la terza posizione, dopo una bellissima battaglia che ha coinvolto più di dieci piloti.

Niccolò Antonelli, che scattava dalla sesta fila in griglia, esce indenne dalle carambole della prima parte di gara ma, al primo giro della seconda partenza, perde l’anteriore e scivola alla curva quattro senza possibilità di rientrare in pista. Buona prestazione del suo compagno di squadra Jules Danilo che, dopo una serie di gare nelle retrovie, torna ad assaporare la top ten. Il pilota francese lotta con il gruppo di testa e termina la sua performance in nona posizione guadagnando punti preziosi.

Niccolò Antonelli:“La prima gara non stava andando male, avevo recuperato molte posizioni e avevo anche un bel feeling con la moto. Poi c’è stata la seconda partenza e un po’ per la gomma fredda e un po’ perché ero largo, la mia Honda mi si è chiusa davanti. Spero di fare meglio in Malesia!”

Jules Danilo: “Gara pazza quella di oggi, con tanti sorpassi e tante cadute. Nella prima parte sono riuscito a passare molti piloti nelle prime due curve e, fortunatamente, non sono rimasto coinvolto nelle cadute davanti a me. Nella seconda parte di gara ho fatto una buona partenza e stavo cercando di andare a prendere Rodrigo. C’è stata una bella bagarre con il gruppo di testa e ho fatto solo un errore, quello di provare a stare davanti al gruppo troppo presto e li ho perso troppe posizioni. Siamo contenti del risultato, finalmente di nuovo nella top ten. Grazie a tutta la squadra per il lavoro svolto!”