• Quantity:
Discount:
Shipping(in case you do not know your zone we suggest you to chose a casual zone and in the following steps the system is going to recognize your area and tell you the one to chose).:
Payment:
In case you are not supposed to pay VAT value, this amount will be cut off in the following stages of the order. VAT:
Total: to quote
Cart is empty.

Niccolò Antonelli segna il nuovo record del circuito!

by Ufficio Stampa Team
14 March 2016

Comunicato Stampa N. 2/2016

Si sono conclusi i tre giorni di test in Qatar, con le alte temperature che hanno costretto i piloti ad uscire in pista nelle ore serali. Quando il termometro si è abbassato di qualche grado quasi tutti i protagonisti della classe Moto3 hanno fatto il loro ingresso sullo splendido tracciato di Losail. La sessione finale dei test è stata caratterizzata dal tentativo di abbassare i tempi sul giro della classifica combinata. Il portacolori del Team Ongetta Rivacold, Niccolò Antonelli, è stato il più veloce; con il miglior passaggio di 2:05.444 non solo ha conquistato il primato della giornata e quello delle prove, ma ha anche abbassato di quasi mezzo secondo il record della pista del 2014 a firma di Alexis Masbou. Antonelli durante l’inverno è stato vittima di un brutto infortunio alla clavicola ma sembra pienamente recuperato. Test abbastanza positivi anche per il francese Jules Danilo, compagno di squadra di Niccolò, che mentre stava tentando di migliorare il suo tempo è stato rallentato da una gomma difettosa.

Niccolò Antonelli: “Nell’ultimo giorno di test abbiamo utilizzato il set up di venerdì e la situazione è notevolmente migliorata. Alla fine ne è uscito anche un gran giro ma la cosa più importante è aver ritrovato il feeling per poter andare avanti a lavorare. Ovviamente sono contento del primo tempo ma l’importante sarà essere lì davanti il prossimo week end, che è quello che conta.”

Jules Danilo: “Durante i tre giorni di prove, ho riscontrato di nuovo problemi di chattering nei curvoni veloci soprattutto con le gomme medie. Quindi, durante l’ultima giornata, il lavoro si è concentrato principalmente sulla configurazione. Peccato non essere riuscito a migliorare il tempo ma, la prossima settimana, abbiamo altri giorni a disposizione per riuscire a migliorare il feeling prima della gara.”